2013 Il Pescatore di Rialto
6 luglio 2015

2011 Il Gobbo di Rialto

Restauro della statua del Gobbo di Rialto nel popolare mercato veneziano vicino al Ponte di Rialto.

La Pietra del Bando, nota come il Gobbo di Rialto e scolpito nel 1541 da Pietro Grazioli da Salò, consta di una figura virile accovacciata che sostiene sulle spalle un dado di pietra, al quale si accede per una breve scalinata. Qui un tempo saliva il banditore e, come sull’analogo manufatto di Piazza San Marco, leggeva pubblicamente i bandi, le ordinanze, i proclami, le condanne e simili, della Repubblica. Per questi motivi molto spesso nottetempo dei buontemponi la ricoprivano con testi satirici, lazzi, sarcasmi, ma anche denuncie morali e avvisi politici: insomma il Gobbo di Rialto è una sorta di statua umanizzata che aveva il potere di dare voce a chi non ce l’aveva. Il Campo fu il cuore pulsante del vasto centro commerciale del mercato di Rialto e del porto cittadino. La zona fu scelta con accuratezza: situata all’interno della curva centrale del Canal Grande, presentava un notevole sviluppo di rive d’approdo per le numerose imbarcazioni che, in questo modo, potevano facilmente accedere alla zona del mercato. Il restauro – La scultura ha subito un primo restauro nel 1836, come è indicato da una iscrizione presente sullo stesso. Gli Orti di Venezia, nel contesto dell’iniziativa “Veneziani per Venezia” hanno finanziato il restauro della scultura, restauro che si è svolto nel corso del 2011.


 

Il restauro

La scultura ha subito un primo restauro nel 1836, come è indicato da una iscrizione presente sullo stesso. GliOrtidiVenezia, nel contesto dell’iniziativa “Veneziani per Venezia” hanno finanziato il restauro della scultura, restauro che si è svolto nel corso del 2011.

cantiere_2


L’inaugurazione

L’inaugurazione della scultura a restauro completo si è svolta il 27 settembre 2011 alla presenza dei rappresentanti del comune di Venezia.

Il_Gobbo_di_Rialto_si_svela

Il_Gobbo_nuovo_1

Foto_ricordo

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Continuando la consultazione del sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi